Archivio mensile:aprile 2011

M’Arragno: il tessitore di trame (nascita di una mascotte)

Al mio risveglio, questa mattina, ho trovato M’Arragno sulla parete di fronte al mio letto. Pensavo fosse già al lavoro. Come tutti gli anni qualcuno della sua famiglia comincia a fabbricare tele nella camera: tese tra gli angoli del soffitto, tra l’armadio e la parete, sopra la cassettiera, dietro ai comodini.

Avviso alle zanzare: state alla larga dalla mia camera, se non volete fare la fine de La Mosca!

Insomma: i ragni, in genere, fanno così.

Continua a leggere

Share

Quando le idee diventano azioni

È da qualche anno che ci pensiamo: mettere insieme delle forze per riuscire a fare qualcosa che in qualche modo riconosca il nostro desiderio comune di agire concretamente nel mondo della cultura, che poi, pensarci bene, tutto è cultura. Persino scegliere di andare al mare o in montagna è una scelta culturale.

Ora, se c’è una parola che si è riusciti a svuotare quasi completamente di significato è proprio la parola cultura. Un po’ ci ha pensato l’assioma cultura/noia un po’ abbiamo lasciato anche noi che succedesse perché siamo stati presi a fare altro delegando questo compito ad altri.

La cosa curiosa è che, invece, la necessità di aggregare persone attorno a un libro, un film, una suggestione è più viva che mai.
Continua a leggere

Share